Il ruolo del project manager. Il profilo etico e le competenze personali

Autore e curatore: Antonio Bassi

Qual Ŕ il ruolo del Project Manager? E soprattutto: come viene vissuto ed interpretato in un contesto, come quello italiano, in cui questa figura non Ŕ ancora ben compresa e conosciuta? Quali sono le caratteristiche e le abilitÓ che un Project Manager deve avere per poter svolgere correttamente la sua funzione?
Per rispondere a queste domande l'autore espone i risultati di una ricerca condotta dal Project Management Institute - Northern Italy Chapter (PMI-NIC), evidenziando la prioritÓ delle competenze organizzative su quelle tecniche, delle capacitÓ relazionali su quelle meramente operative. Tuttavia le competenze personali che rappresentano il fattore critico per il successo di ogni progetto sono, nello stesso tempo, quelle pi¨ trascurate nella realtÓ professionale prevalente.
Attraverso metafore, paradossi ed originali articoli che rendono emblematica la figura del Project Manager si delinea l'importanza della sua posizione nelle organizzazioni, il suo profilo etico e le soft skills del Project Manager di domani: non pi¨ un semplice tecnico di coordinamento ma un vero manager.
 

Antonio Bassi, laureato in Ingegneria Elettronica presso il Politecnico di Milano e certificato Project Management Professional (PMP), Ŕ membro del comitato direttivo del Project Management Institute - Northern Italy Chapter (PMI-NIC) con la carica di Direttore Aggiunto. Autore di numerosi articoli, svolge da 15 anni il ruolo di Project Program Manager nell'ambito di progetti innovativi in diversi settori di mercato. Attualmente, per conto del PMI-NIC Ŕ project manager del progetto "Management e Innovazione" che, con la collaborazione del Politecnico di Milano, si prefigge lo scopo di rilevare la maturitÓ, nella gestione dei progetti, delle piccole e medie imprese italiane innovative.

Indice:
Carlo Notari, Presentazione
Carlo Notari, Mario Damiani, Storia del PMI e del PMI-NIC
Fabrizio Agnesi, Antonio Bertero, Riccardo Biemmi, Mario Damiani, Anna Maria Felici, Chiara Moroni, Stefano Orlandi, Roberto Piroddi, Il ruolo del Project Manager in Italia
(Premessa; Scopo della ricerca; Ambito di riferimento; Ipotesi da verificare; Metodologia seguita; Il questionario; Analisi dei risultati; Conclusioni; La ricerca delle competenze)
Giusi Moroni, "Se il Project Manager fosse..." Una ricerca sperimentale sulle percezioni che i Project Manager hanno del proprio ruolo
(I risultati della prima fase di ricerca; I risultati della seconda fase di ricerca; I risultati della terza fase della ricerca)
Tiziano Villa, Il ruolo dei 19 paradossi
(Una carrellata dei 10 paradossi; Conclusioni)
Mario Damiani, Chiara Moroni, Le competenze del Project Manager: una questione ancora aperta
(Premessa; Project Manager: una figura professionale variamente concepita e variamente interpretata; Il Project Management come responsabilitÓ organizzativa l'approccio CMD; I limiti dei modelli di competenze tradizionali; L'alternativa "button-up"; Conclusioni)
Luciano Garagna, Etica per un Project Manager
(L'arte di vivere bene i progetti; I dilemmi di un Project Manager; Alla ricerca della competenza; Dalla consapevolezza al comportamento etico; Un Project Manager consapevole di non sapere)
Walter Ginevri, Soft skill: alcuni spunti dal passato per capire il futuro
(Premessa; I "peccati" di un PM; Le "virt¨" di un PM; Il PM "Leonardesco"; Le virt¨ aziendali; Conclusioni)
Glossario
Bibliografia.
 

Collana: SL Quaderni - Volumi SL Quaderni
 

Codice Volume: 1289.1.5 Sezione: 0 Libro: Codice ISBN:88-464-7624-7
Pagine: 160  
Anno di pubblicazione: 2006 Edizione:1a
Prezzo: Euro  17.00